Senza romanticismo. Robert Brasilliach, il cinema e la fine della Francia

Editore: Bietti
EAN: 9788882484903
Pagine: 310 p. , Libro
In commercio dal: 13 giugno 2022
Collana: L'archeometro
A partire da 22,00 €

Descrizione

Vita, politica e cinema: un'equazione pericolosa, emersa a più riprese nei momenti cruciali del Novecento, quando la Settima Arte si è incaricata di registrare le grandi svolte della Storia. È questa la chiave per comprendere la ricca produzione di Robert Brasillach, "collaborazionista" fucilato nel 1945 e autore di una tra le più brillanti Storie del Cinema di tutti i tempi, ad oggi inedita in italiano. Rapide come fotogrammi, le pagine di Claudio Siniscalchi evocano uomini e luoghi, dalla Russia di Ejzenstejn all'America di Charlie Chaplin, dalla Rive Gauche alla guerra civile spagnola. A fare da sfondo c'è la fine della Francia e dell'Europa, in un inesorabile conto alla rovescia, prima della tragedia finale.

Disponibile presso:
Libreria Istituti Nuovi
Via F. Cavallotti, 35 20900 Monza (MB)

disponibile in 3/4 giorni
Contatta libreria
22,00 € 0,00 €
Nuovo
Ti potrebbe interessare anche